Io e il LARP ci siamo separati

4 luglio 2016

E’ successo senza nemmeno che me ne sia resa conto, come con quegli amici di infanzia che con il passare del tempo senti sempre di meno e alla fine non senti più. Senza litigi, senza un motivo scatenante, semplicemente la mia partecipazione agli eventi, o meglio la mia voglia di partecipare ad eventi, è venuta sempre meno.

All’inizio dell’anno un’influenza mi costringe a saltare un evento a cui averi voluto tanto partecipare.

Ho saltato anche altri eventi a cui, quando annunciati, volevo andare, ma poi anche fare una trentina di chilometri per arrivare in location sembrava un’impresa titanica: mancava la vera voglia di andare.

E dire che in giro per l’Italia ce ne sono di eventi che meriterebbero.

Mi trovo in quella strana situazione in cui da un lato vorrei partecipare a questi eventi che sembrano essere molto promettenti, dall’altro anche il solo pensare a cosa potrei mettermi mi fa passare la voglia.

Se per gli eventi “locali” posso anche dare la colpa al fatto che non voglio sentire per giorni gli strascichi delle inevitabili discussioni, per quelli un po’ più lontani, che scuse ho?

Per esempio, quando è stato annunciato questo, volevo andarci tantissimo, ma poi non ho mai realmente pensato ad organizzarmi. Un paio di anni fa avrei fatto l’impossibile per esserci.

Quest’anno non prenderò parte nemmeno agli eventuali eventi durante “Sulle tracce del drago”, limitandomi, si fa per dire, allo stand dell’associazione.

Insomma quest’anno prenderò parte solo ad un evento a settembre e uno forse a dicembre ma solo perché ho promesso che avrei collaborato come staff.

L’anno prossimo probabilmente non prenderò parte a nulla.

La cosa strana è che eventi promettenti ce ne sono moltissimi, finalmente aggiungerei.

Fortunate le nuove leve…

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: